Spedizione gratuita oltre i 29,9€

Da oggi puoi richiedere la confezione regalo per i tuoi acquisti!!!

Da oggi puoi richiedere la confezione regalo per i tuoi acquisti!!!

  Spedizione gratuita oltre i 29,9€

Aerosolterapia per grandi e bambini!

Aerosolterapia per grandi e bambini!

L’origine della parola aerosol è molta antica (dalla parola greca “αήρ” – aria - e dalla parola latina “sol” –soluzione-) e indica la dispersione nell’aria o in un gas di particelle solide o liquide molto fini. È una tecnica per la somministrazione di preparati medicinali con una lunga storia, ma tuttora efficace, soprattutto nei più piccoli.

02/02/2022 09:04:00 | Farmagenius

Breve storia dell’aerosol.

Un rimedio “della nonna” usato ancora oggi è quello di posizionarsi sopra pentoloni di acqua e aromi fumanti con un asciugamano sopra la testa, per inalare i fumi senza disperderli (suffumigi o fumenti).

Principio, questo, introdotto in realtà 4.000 anni fa in India per il trattamento dell’asma, nell’ambito della medicina ayurvedica (venivano vaporizzate sostanze derivate da piante con proprietà broncodilatatrici) e tramandato poi nell’antico Egitto e nell’Impero Romano. Dal medesimo principio, nasce l’aerosolterapia.

L’invenzione del primo, vero e proprio apparecchio per l’aerosol risale alla seconda metà dell’800, con la comparsa degli inalatori di Nelson, sistema che fu poi perfezionato nel corso del XX secolo, nello specifico, a partire dagli anni ’30, con gli apparecchi Pneumostat, poi Parke-Davis Glaseptic (in Germania). Negli anni ’60, furono introdotti sul mercato i primi apparecchi ad ultrasuoni, mentre negli anni ’70 quelli a polvere secca (PDI), fino ad arrivare ai moderni dispositivi.

L’aerosolterapia: cosa e a cosa serve.

L'aerosolterapia è una tecnica di somministrazione dei farmaci, usata per trattare le patologie delle vie respiratorie, specialmente in caso di bronchite asmatica, bronchiolite e laringite ipoglottica, ma anche in caso di raffreddoretosse e mal di gola, per sciogliere il catarro e alleviare il dolore dovuto all’infiammazione.

Il dispositivo per l'aerosolterapia, chiamato nebulizzatore, trasforma il farmaco in aerosol dalle gocce molto fini. A seguito dell'inalazione, queste particelle si depositano e vengono assorbite dalle mucose delle vie aeree.

L'aerosolterapia consente di ottenere, quindi, un'azione locale mirata, senza coinvolgere l'intero organismo, come nel caso dell’assunzione di farmaci per bocca.  

Aerosol: quali sono i vantaggi?

  • Il farmaco agisce direttamente e rapidamente a livello locale
  • Il farmaco è diffuso direttamente al “bersaglio” da trattare
  • Sono richiesti dosaggi ridotti del farmaco, per sortire l'effetto terapeutico
  • Gli effetti collaterali sono nettamente inferiori
  • È di facile uso domiciliare
  • È indolore, quindi particolarmente adatta per i bambini

 

Farmagenius consiglia:

FLUIRESPIRA PROFESSIONAL AEROSOL PLUS Zambon, dispositivo elettronico per aerosolterapia.

NEBULA LINEA ELETTROMEDICALI M2000, dispositivo per aerosol.

C102 TOTAL LINEA DISPOSITIVI MEDICI OMRON, sistema completo per l'aerosolterapia (nebulizzatore + doccia nasale). Nebulizzatore a pistone automatico per utilizzo continuo.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...