Spedizione gratuita oltre i 29,9€

Da oggi puoi richiedere la confezione regalo per i tuoi acquisti!!!

Da oggi puoi richiedere la confezione regalo per i tuoi acquisti!!!

  Spedizione gratuita oltre i 29,9€

Alimentazione aproteica: quando conviene?

Alimentazione aproteica: quando conviene?

L'alimentazione aproteica Ŕ un regime alimentare poverissimo di proteine che viene attuato in presenza di determinate patologie a carico dei reni. Ecco i consigli di Farmagenius

22/12/2021 09:54:00 | Farmagenius

L'alimentazione aproteica ha lo scopo di non sovraccaricare di lavoro i reni e soprattutto in presenza di determinate patologie. Questo tipo di dieta è indicata specialmente in caso di infiammazioni renali oppure più raramente di disfunzioni epatiche.

 

Quando attuare un'alimentazione aproteica

L'alimentazione aproteica viene attuata in presenza patologie da alterato assorbimento, digestione e metabolismo delle proteine. Viene effettuata sempre sotto controllo medico quindi parliamo di una dieta a scopi terapeutici e di solito essa viene seguita per un periodo di tempo determinato.

Questo tipo di dieta viene prescritta quando sono presenti patologie a carico del fegato oppure dei reni. La disfunzione dei reni può essere presente in tutti soggetti ma la sua incidenza aumenta in caso di diabete, l’obesità e l’ipertensione arteriosa.

 

Come funziona?

L'alimentazione aproteica non prevede alcuna restrizione delle calorie e dei grassi ma solo una forte diminuzione di proteine animali e vegetali e di solito in questo regime alimentare rientra anche la diminuzione di alcuni minerali come per esempio sodio, potassio e fosforo.

La quantità di proteine da assumere quotidianamente si misura così: 0,6 grammi di proteine ogni kg di peso corporeo.

 

Proteine: perché causano danni?

Ma perché le proteine in eccesso possono causare danni? Perché il metabolismo delle proteine ingerite produce urea che è un composto tossico che deve essere necessariamente smaltito. Se l'urea viene prodotta in eccesso e siamo in presenza di una patologia ai reni, quest'ultimo (coinvolto nell'espulsione dell'urea insieme al fegato) va incontro a un sovraccarico, con conseguente aumento delle problematiche relative al suo malfunzionamento.

 

I prodotti aproteici vengono classificati come alimenti a fini medici speciali, cioè come prodotti destinati ad un'alimentazione particolare, essi contengono un residuo proteico non superiore all'1%.

 

 

Alimentazione aproteica e prodotti

In commercio esistono diversi prodotti indicati per un'alimentazione aproteica; di seguito trovare i migliori prodotti consigliati da Farmagenius per seguire una corretta dieta aproteica.

 

Dr. Schar Mevalia Flavis Magdalenas 200g , merendina morbida ripiena di marmellata di albicocca. Alimento a bassissimo tenore proteico perfetto per un' alimentazione aproteica. Ogni merendina contiene solo 0,6 grammi di proteine.

Dr. Schar Mevalia Flavis Chocotino: singole tavolette aproeiche al gusto di cacao. 

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...